Come lasciarsi guidare dall'ispirazione
Posso essere ciò che voglio. Come lasciarsi guidare dall’ispirazione.

Tempo fa mi è capitato di sfogliare riviste con immagini di bellissime camere da letto. Erano arredate perfettamente, secondo lo stile che più incontrava il mio gusto. I colori erano perfettamente bilanciati, l’ordine impeccabile e le decorazioni raffinate. Perché non potevo avere anche io una stanza così?

Mi stavo ingannando da sola. Certo che potevo, cosa me lo stava impedendo? Ero stupidamente frenata dai miei pensieri, come se la mia camera da letto sarebbe dovuta rimanere la stessa per tutta la vita. Si, non avrebbe mai raggiunto i livelli di una camera di un hotel di lusso. Non ero nella condizione di acquistare mobili costosi o di fare una ristrutturazione totale della stanza. Ma potevo di certo prendere ispirazione

La stessa cosa succede con la nostra immagine esteriore. Così come mi sono ritrovata ad ammirare le foto sulle riviste di casa, allo stesso modo ci soffermiamo su immagini di outfit che ci catturano e ci fanno desiderare di apparire allo stesso modo. Impeccabili, magari con un look un po’ estroso o molto ricercato, comunque lontanissimo dal nostro solito modo di vestire.


Spesso siamo insoddisfatte di come ci presentiamo, del nostro stile che sembra non avere né capo né coda. Ci accorgiamo di vestire in un modo che non ci valorizza eppure ci rassicura perché così è sempre stato e così ci conoscono tutti. E ci abituiamo talmente a tutto questo che iniziamo a credere seriamente di non poter essere diverse da come siamo ora, di non poterci dare la possibilità di cambiare.

L’armadio dei nostri sogni può apparirci irraggiungibile per diverse ragioni, perché magari molto costoso o poco adatto al nostro stile di vita. Eppure non esiste una netta e invalicabile separazione fra di esso ed il nostro modo di vestire, che ormai non ci gratifica più.

Così come ho capito che la trasformazione della mia camera da letto sarebbe passata attraverso cambiamenti semplici ma efficaci, come una nuova tinteggiatura, tende di un colore diverso o lenzuola con stampe più eleganti, ugualmente si possono utilizzare una serie di accorgimenti in modo che la fotografia di un look che adoriamo, ma che per questioni pratiche è irraggiungibile, possa essere uno spunto di partenza anziché fonte di frustrazione.

Cerchiamo di capire: quali sono gli elementi che più ci attirano e ci riempiono di ammirazione? Forse sono i colori, oppure è l’uso particolare degli accessori, magari è il make up o il portamento della modella nella foto. Si tratta di qualcosa di davvero irraggiungibile? Dovremmo rimanere obiettive e lavorare con i mezzi che abbiamo, e di quella immagine tenere solo ciò che possiamo fare nostro. Lasciamo tutto ciò che non possiamo adottare, che sia l’eccessiva eleganza dell’intero outfit o la vestibilità proibitiva del capo ritratto. Lasciamo anche l’aspetto fisico della modella: è una cosa che non ci riguarda, soffermarsi su questo è solo inutile nonché deleterio.


A questo punto proviamo a superare le barriere. Se la proposta proviene da un marchio per noi troppo costoso, mettiamoci il cuore in pace e cerchiamo qualcosa di molto simile ad un prezzo più accessibile. Se invece il capo è proibitivo per la nostra taglia, lasciamo stare la vestibilità e concentriamoci sui dettagli. Che magari non sia stata la forma del capo ad averci colpito bensì il bellissimo colore o i ricami particolari? Cerchiamo qualcosa di adatto alla nostra forma che riprenda le stesse caratteristiche che ci hanno fatto innamorare dell’abito che non possiamo mettere. Se è invece uno stile ad ispirarci molto ma pensiamo che non vada bene per l’ambiente in cui viviamo, rubiamo solo qualche dettaglio, che siano le stampe o gli accessori. In questo modo potremo arricchire un look più basico o classico con qualche particolarità che ci ricordi quel genere.

Spesso più che le critiche degli altri o le possibilità economiche, sono i nostri stessi pensieri ad impedirci di cambiare ed avvicinarci di più a ciò che vorremmo essere. Il percorso per costruire lo stile personale parte da questo, dal renderci conto di cosa ci rende appagate e abbattere le barriere che ci impediscono di raggiungerlo.

Un abbraccio, Cristina