Le scarpe stringate, un ottimo compromesso per la bella stagione

Le scarpe stringate sono un ottimo compromesso per chi desidera avere un look sofisticato ma non vuole utilizzare i tacchi. Hanno infatti un’attitudine più elegante delle sneakers e sono un’ottima alternativa a ballerine e mocassini, che non tutte amano. Sono l’ideale durante la primavera, quando le temperature non ancora elevate o il maltempo ci impediscono di usare le scarpe aperte, ma d’altro canto una scarpa invernale stonerebbe troppo con un outfit più leggero e dai colori chiari.

La scarpe stringate nella versione nera sono un grande classico e creano un look un po’ androgino ma molto raffinato. In color cuoio si ispirano allo stile country tipico della campagna inglese. Se ne trovano però in tutte le tonalità, anche in versione bicolore o addirittura metallizzate, in modo da impreziosire l’outfit.

Esistono, già dalla scorsa estate, anche modelli che propongono varianti come punte, suole esagerate e applicazioni, togliendo alle stringate quell’aria british che tanto le caratterizza.



Solitamente si raccomanda di usare le stringate con i fantasmini, ma anche con i calzini possono star bene. L’importante è che siano belli, un po’ particolari, e in linea con l’outfit. L’abbinamento più facile si può fare con un calzino dello stesso colore di un capo o accessorio che si indossa.

Oppure si può giocare con calze a rete e in tulle, che attualmente sono molto di tendenza. In commercio se ne trovano numerose varianti, nere o colorate, semplici o con applicazioni. Sarà un ottimo abbinamento soprattutto se le scarpe hanno delle aperture sulla tomaia e non volete mostrare il calzino di cotone.

ABBINAMENTI

  • CON I PANTALONI
    Che sia largo o stretto, è meglio che il pantalone non superi la caviglia. Se possibile si può fare il risvolto, come nel caso di jeans e pantaloni casual.
    Non sono brutte su un pantalone dal taglio maschile, lungo e largo, ma le trovo scomode perché tendono a calpestare l’orlo.
    Non avete tempo o voglia di creare un look ricercato ma volete evitare di apparire trascurate? Jeans, camicia e una stringata nera o bianca al posto delle solite sneakers. Con un piccolo dettaglio farete la differenza.
  • CON LE GONNE MIDI
    Le gonne sotto al ginocchio, che siano lisce o plissettate, a tinta unita o fantasia, quest’anno si usano tantissimo e creano un’accoppiata vincente con le stringate.
  • CON ABITI MINIMALI
    Con questo genere di abiti solitamente viene proposta una sneaker. Ma anche le stringate stanno molto bene, soprattutto nelle versioni con la suola alta (platform) o metallizzate.
  • CON ABITI A STAMPA
    Per uno stile preppy, dall’aria un po’ country. Outfit molto in voga nelle giovanissime.
  • CON MINI E SHORTS
    Si possono portare in versione country o street style a seconda degli abbinamenti. Bellissime le stringate argento con gli shorts di jeans.

Vi è venuta voglia di scarpe stringate? Ecco qualche modello molto versatile da inserire nei vostri outfit estivi.
Su ogni proposta trovate il link per acquistare il modello.

ECCO modello derby classico con trafori, disponibile anche argento e rosa
MARCO TOZZI oxford con leggero platform e dettagli metallizzati, disponibile anche in argento, glicine e rosa chiaro
MFORSHOP derby classiche, di taglio maschile, con trafori
ECCO modello ispirazione sneakers, disponibili anche rosa e nero
ANGKORLY oxford suede con platform, disponibili anche grigio chiaro, cammello, ecrù e nero
ANGKORLY derby classica con microtrafori, disponibili anche in blu e nero
BATA oxford taglio classico color nocciola
CAFE NOIR derby ispirazione punk con occhielli di metallo
ANGKORLY derby effetto damascato con platform in sughero, disponibili anche in blu, nero, cipria e verde oliva
THINK stringata classica con inserti in stampa floreale, disponibili anche in verde oliva – lilla – stampa a rose e grigio con inserti metallizzati
MARCO TOZZI stringata versione country con trafori a decoro, disponibili anche in azzurro

 

E voi utilizzate spesso le scarpe stringate? Come le abbinate?
Fatemi sapere nei commenti.

Un abbraccio, Cristina